Dott.ssa Elena Nicoli

CHI SONO

Mi chiamo Elena, nasco a Bologna e sono una Biologa Nutrizionista, esperta in Kinesiologia e Psicosomatica.

Come biologa ho lavorato in un’azienda di distribuzione alimentare per l’ufficio igienico sanitario e successivamente in una azienda farmaceutica omeopatica/fitoterapica come responsabile controllo qualità (RCQ).
Dopo qualche anno di lavoro in laboratorio, però, ho avuto una illuminazione: “forse la mia strada è un’altra!”, questo pensiero mi ha spinto alla libera professione in campo nutrizionale e da più di dieci anni mi occupo di aiutare le persone che vogliono mangiare in modo consapevole e sano ma non per questo insapore o mortificante.

Non ho mai voluto essere una nutrizionista che impone diete rigide o impersonali, cerco piuttosto di capire insieme al paziente di cosa ha bisogno sostenendolo nell’allontanarsi da una condizione di malessere che può andare dalla gastrite al sovrappeso, dalle intolleranze alimentare, alla fame nervosa alla colite, o altri sintomi di natura psicosomatica.

COSA E COME LO FACCIO

Da sempre scienziata, curiosa, studiosa e tenace nel portare avanti le mie passioni, adoro spostarmi e viaggiare, soprattutto in Asia, per me fucina di ispirazione che sa solleticarmi sempre nel cercare spunti e inesplorati motivi di riflessione che riporto puntualmente con me in Occidente, come lo Yoga e la meditazione.
Sono anche un’insegnante di Hatha Yoga (Yoga Alliance Certification) e quando necessario integro questa disciplina con i percorsi nutrizionali.

Ho scritto due libri che puoi trovare, ed eventualmente acquistare sia in versione cartacea che in versione ebook:

Ho un canale Youtube: Food &Form (you tube channel), dove do qualche consiglio, approfondisco alcuni argomenti che mi stanno a cuore e spiego alcuni dettagli che non tutti sanno.

MENTE E CORPO

Cosa si intende per somatizzazione?
Quando il medico diagnostica il classico “hai questa reazione per lo stress che stai vivendo” che cosa significa?
Partendo dal fatto che la medicina allopatica, ovvero quella tradizionale, è fondamentale e necessaria nella vita di ognuno di noi, ci sono dei tasselli di collegamento tra mente e corpo che, non sempre ma spesso, si dimenticano.
Diciamo che ce li dimentichiamo un po’ tutti. La “colpa”, sempre che si possa parlare di colpa, non è nostra, il mondo occidentale ci incasella da sempre in un sistema rigido, ovvero: hai mal di testa? –> prendi un’aspirina sei in sovrappeso? –> è perché ti piace troppo la nutella.

Ma ci avete mai pensato che i motivi dei nostri sintomi possono giacere in dinamiche più profonde, e si poggino sulla nostra mente, sui nostri pensieri, sul nostro tormento? Può fare paura, è vero, questo discorso.
Guardare le cause di tutti i nostri “mali” può risultare faticoso, lungo, stremante e a volte non ci vogliamo neanche mettere le mani perché la quotidianità di per sé può essere difficoltosa, figuriamoci se aggiungiamo lo sgomento di conoscere le cause profonde dei nostri mal di schiena.
È verosimile, inoltre, che il pensiero che ci facciamo potrebbe facilmente essere: “Perché scavare a lungo dentro di me se mi basta un antiacido per contrastare il mio reflusso gastroesofageo? In fondo ho solo un bruciore alla gola!”

A volte succede, ahinoi, che le sintomatologie si sedimentino ed il reflusso, o l’emicrania, o qualsiasi altro disturbo diventino i caratteri distintivi del singolo individuo.
La cronicizzazione di certi disturbi sfianca, soprattutto quando cerchiamo le cause solo contrastando in modo chimico il nostro dolore.
Avete mai pensato che mente e corpo sono nello stesso luogo perché la mente abita dentro al corpo?
Avete mai pensato che se mente e corpo sono collegati perché una entro l’altro, anche pensieri e fisicità potrebbero esserlo?
Avete mai pensato che uno o più sintomi fisici possano essere collegato ad uno specifico modo di pensare?

Noi di Nutrimentum abbiamo voglia di scoprire l’anello che collega queste due parti, lo facciamo insieme, in modo lieve, passo dopo passo, senza invadere e senza giudicare, siamo esseri umani anche noi ed anche noi, come voi, abbiamo le nostre caratteristiche.